Ministero per i beni e le attività culturali

  • Opere orfane, un patrimonio artistico e culturale europeo da riconoscere
    Ogni Libro vale di più
    Scopri la nuova normativa sulla Tax-Credit per le librerie
  • Opere Letterarie, una piacevole riscoperta
    Oggi la cultura ha più credito
    Scopri la nuova normativa sulla Tax-Credit per le librerie
  • Opere Audiovisive. Suoni ed immagini dei nostri tempi
    Una nuova opportunità ti aspetta
    Scopri la nuova normativa sulla Tax-Credit per le librerie
  • Opere Cinematografiche. Un passato da scoprire, un'attualità da vedere
    Dai credito alla tua libreria
    Scopri la nuova normativa sulla Tax-Credit

Requisiti

Agli esercenti di attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati con codice ATECO principale 47.61 o 47.79.1 è riconosciuto un credito d'imposta secondo le modalità stabilite dal decreto.

Sono ammessi al beneficio gli esercenti:

  1. che abbiano sede legale nello Spazio Economico Europeo;
  2. che siano soggetti a tassazione in Italia per effetto della loro residenza fiscale, ovvero per la presenza di una stabile organizzazione in Italia, cui sia riconducibile l'attività commerciale cui sono correlati i benefici;
  3. che siano in possesso di classificazione ATECO principale 47.61 o 47.79.1, come risultante dal registro delle imprese;
  4. che abbiano sviluppato nel corso dell'esercizio finanziario precedente ricavi derivanti da cessione di libri, come disciplinata dall'articolo 74, comma 1, lettera c), del decreto del Presidente della Repubblica n. 633 del 1972, ovvero, nel caso di libri usati dall'articolo 36 del decreto legge 23 febbraio 1995, n. 41, convertito con modificazioni dalla legge 22 marzo 1995, n. 85, e successive modificazioni, pari ad almeno il 70% dei ricavi complessivamente dichiarati.